De Luca “tocca” i Servizi Sociali: spostati ad altro dipartimento 6 funzionari e via dirigente Zaccone

Messina, 21 ottobre 2018

“Chi tocca i servizi sociali muore!” urla Cateno De Luca, sindaco di Messina, dal podio del comizio di stasera in Piazza unione Europea, “ed io l’ho toccati!” dichiara. De Luca parla di sprechi e del sistema degli appalti con ribasso al 100%, un sistema ormai superato. Il punto è l’applicazione del contratto delle cooperative sociali e la quota incomprimibile, che quella dovuta ai lavoratori.

Il “gioco” starebbe, secondo De Luca, nel risparmio derivato proprio dall’applicazione del contratto che prevede una cospicua differenza tra quanto previsto dal capitolato ed il contratto per le coop sociali. Una differenza di circa 5.000 euro l’anno per addetto a favore della gestione delle cooperative, con valori medi annui di circa 2 milioni di euro di margine.

Ed è così che De Luca venerdì scorso ha disposto il trasferimento immediato di cinque funzionari ad altro dipartimento: Filippo Alessi va così alla Polizia Municipale, Maria Battaglia ai Servizi Finanziari, Michelangelo Restuccia va all’Ambiente e Sanità, Rosaria Tornesi, Giovanna Isaia e Angela Scibilia alle Politiche per la Casa. Provvedimenti anche per l’attuale dirigente del dipartimento Servizi Sociali, Domenico Zaccone, che De Luca annuncia che ha intenzione di destituirlo dall’incarico entro martedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *