La Sicilia in tempo reale

 

Il Presidente della Consulta degli Studenti di Messina scrive all’ASP: “Screening necessario anche in scuole della provincia”

Il Presidente della Consulta degli Studenti di Messina scrive all’ASP: “Screening necessario anche in scuole della provincia”

 

3 febbraio 2021

Nella giornata di oggi la Presidenza della Consulta Provinciale degli Studenti di Messina Cristiano Sarno, esercitando il proprio ruolo di rappresentanza politica e istituzionale degli studenti di tutta la Città Metropolitana, ha recapitato una lettera urgente alla dirigenza dell’ASP e alla commissaria Maria Grazia Furnari per la gestione dell’emergenza pandemica. 
Nella missiva sono stati evidenziate, in prospettiva del rientro in classe di più di ventimila studenti lunedì prossimo, le evidenti criticità nello sviluppo della campagna di screening, che a quanto risulta non è stata effettuata nella quasi totalità degli istituti scolastici dislocati nella Provincia (Milazzo, Barcellona, Taormina, Sant’Agata Militello e Spadafora risultano totalmente emarginati) e che ha coinvolto, per le scuole rese partecipi, frazioni inconsistenti della popolazione studentesca, rendendone così vana l’efficacia sia sul piano statistico che sul piano della prevenzione. 
Fatte queste considerazioni si è richiesto ad ASP una tempestiva e incisiva svolta nel procedimento così da poter includere anche gli istituti scolastici della Provincia, finora tenuti su un secondo piano rispetto alla Città capoluogo. Si è inoltre richiesta nuovamente l’istituzione di una rete di comunicazione fissa tra Consulte e ASP, al fine di potenziare il necessario canale di costante comunicazione e informazione tra le istituzioni e il mondo studentesco e così rendere maggiormente efficaci le azioni sanitarie di contenimento del virus nel mondo della scuola.
Infine si è ribadita l’importanza di rendere questo screening costante, di settimana in settimana, così da rendere automatico un controllo a seguito anche del più lieve sospetto, potenziando il tracciamento dei contatti ed esonerando così la comunità scolastica da una quota rilevante di rischio epidemico che non solo è evitabile, ma che compromette in modo evidente la credibilità stessa delle istituzioni e degli enti preposti.
Il dott. Enzo Picciolo dell’Asp dichiara:”Segnaliamo che lo screening è già iniziato nelle scuole della provincia già lo scorso 23 Gennaio e che tutti gli istituti saranno interessati come da disposizione dell’assessore regionale.
No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: