La Sicilia in tempo reale

 

Calo sensibile dei contagi a Messina e provincia: + 21 positivi oggi. Stabili in Sicilia che chiude due comuni

Calo sensibile dei contagi a Messina e provincia: + 21 positivi oggi. Stabili in Sicilia che chiude due comuni

 

23 febbraio 2021

Messina e provincia danno segni di “normalità” con un calo sensibile dei positivi nonostante gli screening alle tante scuole che si stanno svolgendo anche nelle ultime ore. Il dato è sintomo di un calo importante nel trend e che fa segnare un +21. Un dato che dimezza la tendenza. In Sicilia invece il trend si mantiene stabile con un +452 positivi in data odierna e con 21 morti per Covid. Si chiudono per ordine della Regione anche due comuni: San Cipirello e San Giuseppe Jato, in provincia di Palermo, da giovedì 25 febbraio diventeranno “zona rossa”. Lo prevede un’ordinanza del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, appena pubblicata sul portale istituzionale. Il provvedimento, preso d’intesa con l’assessore alla Salute Ruggero Razza – viste le note dei Comuni e le relazioni del dipartimento di Prevenzione dell’Asp – serve – dice la Regione – a salvaguardare la salute pubblica e contrastare la diffusione del Coronavirus nel due centri. Le misure restrittive resteranno in vigore fino a giovedì 11 marzo.
    Previsto il divieto di accesso e di allontanamento dal territorio comunale, con mezzi pubblici o privati, fatta eccezione per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.
    Sarà sempre consentito il transito, in ingresso e in uscita, per il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza, nonché per gli operatori sanitari e socio-sanitari e per il personale impegnato nell’assistenza alle attività inerenti l’emergenza. Ammessi anche l’ingresso e l’uscita di prodotti alimentari, sanitari e di beni o servizi essenziali. Inoltre, rimane consentito il transito esclusivamente per garantire le attività necessarie per la cura e l’allevamento degli animali, nonché per le attività imprenditoriali non differibili in quanto connesse al ciclo biologico di piante.
    Disposto il divieto di circolare, a piedi o con qualsiasi mezzo pubblico o privato, ad eccezione di comprovate esigenze di lavoro, per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità, per ragioni di natura sanitaria, per stato di necessità imprevisto e non procrastinabile o per usufruire di servizi o attività non sospese.
    Sospese tutte le attività didattiche e scolastiche, di ogni ordine e grado.

Per quanto riguarda i contagi nelle province siciliane questi sono i dati: 

Palermo 163, Catania 126, Messina 21, Trapani 17, Siracusa 37, Ragusa 25, Caltanissetta 5, Agrigento 37, Enna 21.

Share Post
No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: