La Sicilia in tempo reale

 

Aperta una inchiesta sulla vicenda del poliziotto e degli enduristi sui colli San Rizzo. L’uomo era un agente

Aperta una inchiesta sulla vicenda del poliziotto e degli enduristi sui colli San Rizzo. L’uomo era un agente

 

23 febbraio 2021

La Procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta su quanto è accaduto domenica scorsa sui Colli San Rizzo tra un gruppo di motociclisti enduro ed un uomo che, arma in pugno si era qualificato come agente di Polizia.

Un primo sviluppo è la conferma che l’uomo armato era in effetti un agente di Polizia e che avrebbe mostrato il tesserino al gruppo di motociclisti qualificandosi.

L’agente è stato sentito in giornata odierna dall’Autorità Giudiziaria ed ha fornito la sua versione dei fatti. Tutto sarebbe nato dalla velocità, secondo l’agente, con la quale il gruppo di motociclisti stava percorrendo una strada di campagna che spesso è percorsa anche da famiglie.

Non è chiaro il motivo secondo il quale l’agente dopo essersi qualificato ha ritenuto necessario tirare fuori l’arma d’ordinanza che portava con sé. Probabilmente un gesto scaturito dall’ansia di trovarsi su una strada solitaria a tu per tu con un nutrito gruppo di persone alle quali intimava di non percorrere quella stradina.

Anche gli enduristi, dal canto loro, hanno fornito la loro versione sporgendo formale denuncia presso i Carabinieri. Una vicenda, dunque, che rimane ancora tutta da chiarire e sulla quale farà luce la Magistratura.

 

VIDEO – Disavventura per un gruppo di enduristi: uomo li minaccia arma in pugno qualificandosi come poliziotto

Share Post
Latest comment
  • AvatarAvatar

    Nessuna giustificazione x comportamenti sconsiderati. Inaccettabili se provengono da soggetti qualificati

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: