La Sicilia in tempo reale

 

Venerdì sit in dei Vigili del Fuoco a Messina, in piazza Archimede, dalle 10 alle 12

6 gennaio 2021

Sciopero del settore soccorso pubblico difesa civile aderenti all’organizzazione sindacale Usb Vigili del Fuoco: 4 ore per il personale operativo, l’intera giornata per l’amministrativo.

Tutti i servizi saranno garanti nel rispetto delle normative vigenti in materia di garanzia e sciopero. “Si è arrivati allo sciopero – dice il coordinatore provinciale Usb Giovanni Di Raimondo – dopo aver tentato un tavolo di conciliazione lo scorso 14 ottobre 2020, con risultato negativo su tematiche di importante rilevanza e nonostante le indicazioni del presidente del tavolo paritetico abbia considerato giuste le argomentazioni esposte”. Nella fattispecie il Comando di Siracusa nonostante abbia un’assegnazione di personale amministrativo informatico, queste 4 unità vengono assegnate in altre sedi della regione da ben 16 anni, e per ovviare alla carenza è stato inserito personale operativo Vigile Del Fuoco, sia per l’area Ced sia per uffici amministrativi.
Non si considera, neppure, che l’attuale carenza del personale operativo Vigile del Fuoco di questo Comando arriva a meno 32 unità – prosegue il sindacalista – in itinere si ha l’apertura del Distaccamento di Priolo Gargallo, del quale non riusciamo a coprire totalmente questo avvio per mancanza di risorse umane sia nei ruoli dei capi Squadra, capo Reparto e Vigili del Fuoco. Non comprendiamo come le poche risorse operative che disponiamo vengono arbitrariamente distratte per compiti che non sono riconosciuti per legge al medesimo ruolo. I Vigili del Fuoco del Comando di Siracusa, nonostante i numeri ridotti dovuti ai vari tagli effettuati negli anni dai vari governi succedutesi, con grande sacrificio riescono a dare quotidianamente soccorso tecnico urgente a tutta la cittadinanza e all’intera provincia”.

Anche l’attuale stato di emergenza a causa della pandemia da Sars Covid-19, ha visto l’impegno straordinario dei Vigili del Fuoco, in prima linea insieme a tutte le forze dello Stato compresi medici e infermieri. Lo testimoniamo gli oltre 7.000 interventi effettuati nell’anno 2020. “Abbiamo riscontrato da parte della dirigenza locale – conclude Di Raimondo – totale chiusura ed atteggiamenti antisindacali nei confronti dell’organizzazione sindacale, che intende con questa giornata di sciopero evidenziare i principi di buona gestione e applicazione delle normative che regolano la materia e il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco”.
Al presidio, sarà presente anche il coordinatore regionale Usb vigili del fuoco Sicilia, Carmelo Barbagallo

Share Post
No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: