La Sicilia in tempo reale

 

CISL FP: “Vaccinato il figlio del direttore amministrativo del Neurolesi. Si chiede indagine ispettiva”

CISL FP: “Vaccinato il figlio del direttore amministrativo del Neurolesi. Si chiede indagine ispettiva”

21 gennaio 2021

La CSIL FP, a firma di Giovanna Bicchieri, responsabile organizzativa di FP, chiede un’immediata indagine interna a seguito della vaccinazione ritenuta irregolare del figlio della Direttrice Amministrativa, dottoressa Crupi Mita, del Neurolesi. di Messina Il figlio della direttrice sarebbe studente in Medicina a Milano, non ancora tirocinante, quindi non a diretto contatto con reparti e corsie. La richiesta di CISL FP è stata inviata al Direttore Generale, al Direttore Sanitario ed al Direttore Scientifico dell’IRCCS Neurolesi di Messina.

“Siamo purtroppo venuti a conoscenza, scrive la CISL FP, della circostanza che il Direttore Amministrativo di Codesta Azienda, pare che abbia profittato del proprio ruolo per fare irregolarmente sottoporre a vaccinazione il proprio figlio (il quale non possiede alcun tipo di rapporto di Lavoro e/o Accademico con l’ Ente) presso il Presidio Ospedale Piemonte.
Questi, infatti, ci risulta che studi fuori Messina, presso una facoltà di Medicina, e che non abbia ancora intrapreso il tirocinio formativo.
Siamo certamente portati a credere (e sperare soprattutto…), che tali informazioni non rispondano al vero, data la loro gravità che, inevitabilmente, coinvolgerebbe l’intero management. Tuttavia, cercando sempre di esperire nel miglior modo possibile, a tutela
della Legalità, il nostro mandato, siamo tenuti a chiedere lumi sulla predetta grave circostanza.
È di solare evidenza che, ove tali informazioni fossero veritiere, si configurerebbero alcuni importanti illeciti, stante che l’intera popolazione vorrebbe avere la possibilità di vaccinarsi, ma dovrà attendere i tempi previsti dalle disposizioni normative, considerato che non è ammissibile privilegiare i familiari di coloro che sono stati chiamati esclusivamente ad esercitare un ruolo nell’ambito della P.A..
Si invitano pertanto le SS.LL. ad avviare con urgenza un’indagine ispettiva al fine di verificare quanto sopra esposto, per i relativi e consequenziali atti. Si chiede altresì di essere informati circa gli sviluppi dell’incresciosa vicenda”.

Share Post
No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: