La Sicilia in tempo reale

 

Contenzioso Atm-Regione, primi soldi per Messina. Uiltrasporti e Filt Cgil: “Saldare subito i Tfr si lavoratori”.

21 dicembre 2020

“Apprendiamo dal Comune di Messina la notizia che cominciano ad arrivare nelle casse di Atm in liquidazione e del Comune stesso le prime risorse, oggetto del contenzioso intrapreso contro la Regione Sicilia nel lontano 2016, per minori contributi sui chilometri percorsi da Atm azienda speciale. 781.268 euro già in arrivo, a cui a breve seguiranno oltre 8 milioni di euro tra contenziosi pregressi e pignoramenti che la vecchia Atm liquidata aveva avviato nei confronti della Regione. Un risultato che premia le scelte fatte in passato, quando si decide di avviare la battaglia per il riconoscimento del giusto contributo chilometrico per la città di Messina, che fino ad allora era stata costantemente penalizzata.

Consideriamo lodevole l’impegno intrapreso dell’assessore Salvatore Mondello, che ci sentiamo di ringraziare – dichiarano Michele Barresi, segretario UIltrasporti Messina, e Carmelo Garufi, segretario Filt Cgil – ma non possiamo dimenticare come questo contenzioso fu considerato dal sindaco De Luca come “inutile perdita di tempo” ai tavoli del Salva Messina, al solo fine di rendere più marcato il monte debitorio dell’azienda speciale che si intendeva liquidare. “Oggi quelle risorse vengono definite fondamentali e una boccata d’ossigeno. Per noi era ampiamente prevedebile- concludono Barresi e Garufi- e riteniamo debbano essere interamente destinate, insieme a quelle future, per il saldo dei Tfr dei lavoratori, senza operazioni transattive né sconti verso la Regione”.

Post Tags
Share Post
No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: