VIDEO – Riapre la Lega Antidroga Messinese: una luce nel deserto della città

Rinasce la LAM, la Lega Antidroga Messinese. Una speranza concreta che rinasce dalle ceneri dell’esperienza precedente che aveva visto la cooperativa che gestiva la struttura, naufragata sotto i colpi di vertenze ordite proprio da chi si era impegnato a prestare la propria opera volontariamente. Il male fatto si concretizzò nella fine di un’esperienza al servizio di chi ha più bisogno, sotto i colpi di sentenze del Tribunale del lavoro che portarono al fallimento.

Così una storia di assistenza messinese nata nel 1985 dalla forza e dall’abnegazione di Franco Providenti, Annamaria Garufi, Marisa Genovese, Gianni Majolino, Aldo Di Blasi, Salvo Bertolami ed altri, scomparve con modalità che sembravano aver messo fine alla possibilità di assistenza in città per chi ha bisogno di uscire dal buio della dipendenza. 

Oggi tutto si riaccende grazie all’iniziativa di Aldo Di Blasi, di Franco Provvidenti, ex sindaco di Messina e dall’esperienza insostituibile di Antonio Farinella, operatore di prima accoglienza della Comunità Incontro di Don Gelmini.

La nuova LAM, con sede, non a caso, in viale Giostra ISOL.483, 16/17, è aperta a tutti ed a tutte le dipendenze: alcolismo, ludopatia, sostanze stupefacenti. In progetto anche la riapertura di una struttura non residenziale che svolga funzione di comunità, ferma restando l’opportunità di avvio alla Comunità Incontro, grazie alla presenza ed al lavoro di Antonio Farinella.

 

No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: