Sicurezza: le Autostrade Siciliane hanno consegnato 22 nuovi veicoli alla Polizia Stradale

 

Stamane, presso la sede del Consorzio per le Autostrade Siciliane, si è svolta la cerimonia di consegna alla Polizia Stradale di 22 nuove autovetture che saranno da subito impegnate per garantire una migliore e più efficace attività di prevenzione e gestione degli eventi di viabilità. Erano presenti l’Assessore Regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità, on.le Marco Falcone, il presidente del Consorzio per le Autostrade Siciliane avv. Francesco Restuccia, la vice presidente avv. Chiara Sterrantino, e il consigliere arch. Sergio Gruttadauria.

“Il Governo Musumeci, attraverso le Autostrade siciliane – ha affermato l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone – è ben felice di consegnare ai nostri uomini e donne in divisa ben 22 auto che rappresentano un salto di qualità in termini di efficienza e organizzazione per la Polizia stradale e l’intera rete. Ogni giorno, sulle nostre autostrade, ci siete voi ad assicurare la sicurezza degli utenti e la regolare fruizione quotidiana di queste infrastrutture cardine della mobilità della Sicilia, operando in condizioni molto complesse. Vogliamo dedicare questa giornata alla memoria dell’assistente capo Angelo Gabriele Spadaro, rimasto coinvolto nel 2019 in un incidente lungo la Messina-Catania”.

“Questi mezzi sono concessi dal Consorzio in comodato d’uso gratuito alla Polizia Stradale in ragione di una convenzione già sottoscritta nel dicembre del 2018 con il Dipartimento della Pubblica Sicurezza”, ha spiegato il Presidente del Consorzio, avv. Francesco Restuccia. “In forza della stessa viene anche garantita la manutenzione ordinaria e straordinaria dei mezzi, la loro copertura assicurativa, l’approvvigionamento del carburante e l’ospitalità delle forze di Polizia all’interno dei presidi dislocati sulla rete di Autostrade Siciliane”.

Le vetture, che potenzieranno la flotta stradale già esistente, sono delle Subaru Forester 2.0i benzina CTV, nei colori istituzionali, adeguatamente attrezzate per le preziose attività di vigilanza stradale delle sezioni di Polizia Stradale che operano nelle tratte autostradali A18 (Messina-Catania e Siracusa-Gela) e A 20 (Messina-Palermo). Dei 22 mezzi, 2 saranno utilizzati dalla sezione di Messina, 5 dalla sottosezione autostradale di Giardini Naxos, 5 dalla sottosezione di Messina, 3 dal distaccamento di Sant’Agata Militello, 2 da quello di Barcellona Pozzo di Gotto, 2 da quello di Noto e 3 dalla sottosezione autostradale di Buonfornello.

L’iniziativa si inserisce nel solco del rinnovato impegno della governance autostradale siciliana volto a rafforzare gli standard di sicurezza ed affidabilità della rete viaria. “In tal senso nelle scorse settimane il Consorzio ha anche attivato una nuova convenzione con il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, del Ministero dell’Interno, per l’istituzione di nuovi punti di sorveglianza antincendio lungo le autostrade A18 e A20”, ha dichiarato il Direttore Generale, ing. Salvatore Minaldi. “Si tratta di sette punti, dislocati in corrispondenza di alcune stazioni di pedaggio autostradale e in prossimità delle gallerie con lunghezza superiore a 3.000 m.. I presidi sono composti da due squadre ciascuno e con mezzi antincendio adeguatamente equipaggiati per consentire un pronto intervento in corrispondenza delle gallerie. Attivi 24 ore su 24 e sette giorni su sette, in caso di emergenza offrono tempi di intervento compresi tra cinque e un massimo di dieci minuti, dal momento della segnalazione del potenziale evento accidentale”.

No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: