Indagati due medici per la morte di Francesca Macrì del 2 ottobre scorso

Francesca Macrì, messinese, aveva 31 anni e voleva sottoporsi ad un intervento di chirurgia bariatrica per ridurre il proprio peso e riconquistare una vita normale. Ma è morta il 2 ottobre a seguito di un malore dopo aver iniziato l’assunzione di prodotti che ricevette tramite corriere e prescritti da una nutrizionista di Catania. Il medico catanese era stato indicato alla Macrì da un chirurgo, anch’egli catanese, a seguito di una ecografia.

L’intervento secondo il sanitario sarebbe stato possibile ma non prima di una riduzione di peso che sarebbe avvenuta solo mediante assunzione dei prodotti alimentari sostitutivi consigliati dalla nutrizionista catanese. Ma Francesca Macrì non è mai arrivata alla data dell’intervento.

Da qui la denuncia dei familiari . La nutrizionista, si legge nella denuncia, non avrebbe visitato la donna ma l’avrebbe solo sentita telefonicamente prescrivendole i prodotti in questione che arrivarono tramite corriere. Indagati così i due medici con l’accusa di omicidio colposo a seguito della denuncia e dell’apertura di un fascicolo di inchiesta da parte del Tribunale di Messina.

No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: