La Sicilia in tempo reale

 

CAS – Cisal, Siad, Orsa: “Lavoratori ATE precari da stabilizzare subito. Non sono figli di nessuno”

Queste organizzazioni sindacali, che rappresentano e tutelano la quasi totalità dei lavoratori ex trimestrali ATE del CAS, avvertono oggi la necessità di fare chiarezza riguardo una questione – che
tra le altre – è stata usata strumentalmente dai sindacati aziendali come ulteriore fattore di discrimine: L’annosa questione del contratto dei lavoratori di ruolo del CAS.
A tale riguardo, queste OO.SS. SOTTOLINEANO che per i propri lavoratori ATE precari, la questione contratto (quale contratto) non può porsi, almeno fino a quando questi non verranno stabilizzati nell’organico dell’ente e BENINTESO che questi stessi lavoratori, non sono figli di nessuno come una certa narrazione li ha disegnati, ma hanno una paternità che si chiama Consorzio Autostrade Siciliane (ad oggi ente pubblico non economico regionale) e una maternità (seppur matrigna) che si chiama Regione Siciliana. Questo è l’unico fine che si prefiggono i sindacati SIAD CISAL e ORSA.
Una stabilizzazione che sarebbe già dovuta avvenire se, non ci fosse stata una pesante intromissione politica all’interno del CAS, che ha esautorato di funzioni e responsabilità un Consiglio di
Amministrazione che per statuto è autonomo; una stabilizzazione che sarebbe già dovuta avvenire se i sindacati aziendali avessero fatto il loro “giusto” lavoro e negato privilegi ed egoismi. Oggi chissà com’è, questi stessi si muovono sottotraccia per conquistare le simpatie dei nostri lavoratori.
Ai propri iscritti e aderenti, il sindacato dice: Attenzione al canto seducente delle Sirene.

Share Post
No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: