Sbarco Don Giovanni d’Austria: l’Associazione Aurora prende le distanze da chi tenta strumentalizzazioni

Nota stampa del dott. Fortunato Manti, presidente associazione AURORA

La recente polemica sorta sui social relativamente alla manifestazione “Lo spettacolare sbarco di Don Giovanni d’Austria a Messina” ci impone di fornire i necessari chiarimenti per una corretta informazione.

Dal 2009 ad oggi l’amministrazione Comunale rappresentata da 3 sindaci (Giuseppe Buzanca, Renato Accorinti e Cateno De Luca) ed un Commissario Straordinario (Luigi Croce) ha patrocinato l’evento, che non è quindi organizzato dal Comune ma dall’Associazione Aurora.

L’Associazione, unico ideatore della manifestazione ha, da sempre ottenuto il patrocinio e la compartecipazione all’evento che, nel tempo, ha assunto una dimensione internazionale e che pone Messina al centro dell’attenzione nell’area Euromediterranea nell’ambito del turismo culturale ed enogastronomico.

L’evento costituisce l’unico corteo navale del Mediterraneo la cui realizzazione è stata possibile grazie alle sinergie e collaborazioni che si sono realizzate con Ministeri, Istituzioni civili e militari ed associazioni che, unendo forze e risorse hanno consentito alla città di avere quella risonanza internazionale che merita, grazie anche alla cospicua rassegna stampa prodotta nelle città appartenenti al network internazionale “sulle rotte di Lepanto – Dallo scontro all’Incontro” – www. Lepantonetwork.eu

Da dodici anni Delegati provenienti da Grecia, Germania, Isole Canarie, Spagna, Venezia, Gaeta, Marino, Nicosia, sono presenti a Messina per prendere parte alla manifestazione. Con loro è stata costituita la Rete con sede legale a Lepanto.

Quest’anno, al fine di mantenere la continuità, abbiamo ritenuto di convertire un problema in una opportunità, annullando il Corteo Navale ed il Palio delle Contrade e limitandoci ad una rappresentazione scenica da trasmettere in streaming grazie alla collaborazione con le TV locali RTP, GDS, TCF, TV on line e le pagine social legate all’evento, consentendo ad un pubblico più vasto locale ed internazionale di poter assistere a questo appuntamento dell’Agosto Messinese.

Prendiamo quindi energicamente le distanze da coloro che tentano strumentalizzazioni politiche della manifestazione svalutandola a danno dell’immagine della nostra città.

Ringraziamo le Istituzioni Civili e Militari, gli Enti e le Associazioni che, come ogni anno, continuano a supportare logisticamente l’evento che ha visto presenti nel nostro porto importanti unità navali come la Nave Scuola Palinuro e la Signora del Vento.

 

Share Post
No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: