a

La Sicilia in tempo reale

 

Migranti: il Viminale risponde non agendo “fenomeno complesso. Richiesta collaborazione di tutti”

“La gestione di un fenomeno complesso come quello migratorio richiede la proficua collaborazione tra i diversi livelli di governo e grande senso di responsabilità per dare risposte concrete alle esigenze e alle preoccupazioni manifestate dalle comunità locali” così scrive il Viminale in una nota in risposta a quanto accaduto con l’ordinanza del Presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, che oggi ha tenuto una conferenza stampa. “Da luglio scorso sono stati trasferiti in altre regioni circa 3500 migranti sbarcati sulle coste siciliane e ospitati nei centri di accoglienza dell’isola. La sicurezza, anche sotto il profilo sanitario, delle comunità locali – si spiega nella nota – è obiettivo prioritario del Viminale. Infatti, dopo aver inizialmente previsto il test sierologico per tutti i migranti arrivati, dai primi di agosto è stato introdotto obbligatoriamente l’esame del tampone rinofaringeo ed è stata attivata una apposita convenzione con la Croce rossa italiana per effettuare questo accertamento sanitario a Lampedusa ed assicurare rapide risposte” continua la nota del Viminale. “In ogni caso – si ribadisce nella nota del Viminale – la situazione attuale richiede lo sforzo comune da parte di tutte le istituzioni secondo il principio costituzionale di leale collaborazione, che si ritiene oggi più che mai indispensabile”.

Written by
No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: