Lipari: la popolazione occupa il porto e blocca l’aliscafo Tiziano. “Potenziare l’ospedale!”

Gli abitanti di Lipari occupano il porto dell’isola ed un aliscafo, il “Tiziano”. Il motivo della protesta è legato alle condizioni dell’ospedale locale ed a quanto accaduto alla povera Lorenza Famularo, la 22enne morta mentre attendeva di essere visitata al pronto soccorso. Una situazione divenuta insostenibile, secondo gli abitanti quella in cui versa l’ospedale, inadeguato a garantire sicurezza sanitaria e presidio di emergenza urgenza con la dotazione organica insufficiente con la quale il personale combatte giornalmente. Questo il risultato di anni di proteste, lamentele ed anche tragedie come quella accaduta alla povera giovane della quel ieri si è svolto il funerale. La protesta ha avuto inizio ieri con l’occupazione del pronto soccorso da parte di parenti ed amici della giovane. Questi gli effetti di una politica sanitaria volta a tagliare piuttosto che a potenziare le strutture ospedaliere periferiche. Si ricorda che l’amministrazione regionale Crocetta con gli assessori Borsellino prima e Gucciardi dopo volevano declassare l’ospedale come “ospedale di comunità” o accorparlo al polo di Milazzo, Barcellona e Lipari. La protesta è attualemente in atto: l’aliscafo Tiziano è stato bloccato in porto, i viaggiatori sono potuti sbarcare, poi il mezzo è ripartito. Il porto è ancora presidiato.

No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: