Briefing in Prefettura: il Prefetto “Gioele entrato nel cuore di tutti. Potenziamo e continuiamo ricerche”

Si è tenuto nella mattinata odierna il programmato briefing sulle attività di ricerca del piccolo Gioele Mondello, scomparso il 3 agosto scorso insieme alla madre Viviana Parisi, poi ritrovata cadavere nel pomeriggio dell’8 agosto.
L’incontro si è svolto alla presenza del Prefetto di Messina, dr.ssa Maria Carmela Librizzi, che coordina le attività di ricerca a seguito dell’attivazione del Piano provinciale di intervento per la ricerca di persone scomparse, e del Procuratore della Repubblica di Patti, dr. Angelo Cavallo, a cui fanno capo le attività investigative.
Alla riunione hanno partecipato tutte le componenti operative attualmente impiegate nelle attività di ricerca, che proseguiranno ininterrottamente e con il massimo impiego delle forze disponibili e delle tecnologie in dotazione.
Continueranno, infatti, ad operare 21 unità di personale dei Vigili del Fuoco di Messina, comprese quattro squadre cinofile, tre topografi applicati al soccorso e un’unità di comando locale su autofurgone UCL, 14 unità del Dipartimento Regionale di Protezione Civile, comprese tre squadre cinofile, 6 unità del Corpo Forestale e 2 unità del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza.
A questi si aggiungeranno tre aliquote da 10 uomini ciascuna della Brigata Meccanizzata “Aosta”, i cui rappresentanti erano presenti all’incontro odierno, che saranno impegnate in attività di rastrellamento delle zona ove è avvenuta la scomparsa, ormai estesasi per un’area pari a circa 750 ettari.
Il Prefetto di Messina ha dichiarato che il piccolo Gioele è, ormai, entrato nel cuore di tutti e che nulla è stato lasciato di intentato per raggiungere l’obiettivo del suo ritrovamento.

Post Tags
Share Post
No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: