a

La Sicilia in tempo reale

 

“Tri 4 One”: la virtual “corre” sul filo dell’ora…

L’evento virtuale e gratuito, dedicato agli appassionati della corsa, si è sviluppato nell’arco di una settimana, da lunedì 1 a domenica 7 giugno. Trentotto le squadre (miste) composte da tre podisti, che vi hanno preso parte. Tanto divertimento e tanti i chilometri macinati seppur a distanza. Stasera evento FB sulla pagina “Seven Days race” con premiazioni e sorteggi. 

Spettacolare, coinvolgente, combattuta. E’ la “Tri 4 One” (tri scritto volutamente in siciliano), evento di corsa virtuale, ideato e promosso da Nunzio Scolaro e Davide Bandieramonte. La manifestazione, nata per fornire stimoli agli appassionati del running, in questo periodo di fermo forzato a causa della pandemia da Covid-19, ha avuto nell’azienda Palmeri Pneumatici, un partner d’eccezione.  Trentotto i team al via della “Tri 4 One”, rigorosamente misti come da regolamento. Suggestiva e accattivante la formula, una prova sull’ora, da disputarsi nell’arco di una settimana, con le classifiche finali che hanno visto la somma dei chilometri percorsi dai tre componenti di ogni squadra.

A vincere, per una manciata di metri, è stato il team StAmaMes composto da Luca Stagno, Marco Amato e Ilenia Messina che hanno percorso 43 chilometri e 350 metri. Gradino più basso del podio virtuale per Genitori Disperati (Enrico Pafumi, Adalgisa Popolopi, Carmelo Caputo) con 43,17 chilometri. Terzi I Gechi (Francesca Colafati, Omar Menolascina e Salvatore Franzese) con una distanza percorsa di 42,23 chilometri. Quarti e quinti, i Banana Bread (Nadya Sukharyna, Angelo Pirri, Giuseppe Giuttari) in 42,11 km e i Master Athletics (Ignazio Meli, Lucia Signorello, Fabio Porto) che hanno fatto segnare una distanza di 40,83 km. Tutti gli atleti delle prime cinque squadre riceveranno la medaglia dell’evento. Gloria anche per i team con il nome più originale, scelti con una votazione on line. A vincere è stata Freccia Rossa con 219 voti (oltre il 23 per cento delle preferenze). A seguire i Curri ca ti pigghiu e Trinacria. Per la cronaca i due fulmini dell’ora sono stati Luca Stagno (vincitore della mezza maratona di Messina) con 16,360 km, per lui pochi metri in più del forte podista emiliano Franzese, e tra le donne Nadya Sukharyna, sempre più protagonista e a suo agio delle “virtual siciliane”. Giusto epilogo della “Tri 4 One”  la diretta nella pagina FB “Seven Days Race”, in programma stasera con inizio alle 21.30. Evento festoso, nel corso del quale, saranno sorteggiati tantissimi premi, tra sorrisi e interviste con i protagonisti.

Share Post
Written by
No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: