Salvini a Barcellona: “Chi vuol farsi un selfie?” e si scatena la ressa.

Salvini a Barcellona non è stato osannato: insulti e cori con “Bella ciao” hanno “salutato” il leader leghista che comunque non si è risparmiato ma neanche scomposto. Tanta la gente assiepata, anzi assembrata in pregio ad ogni misura anti Covid, come se il Coronavirus non esistesse più. Come, anzi, se le mascherine, non indossate da tutti, fossero già un presidio bastevole ad evitare qualsiasi contagio, alla faccia della distanza interpersonale. Poi quell’invettiva all’indirizzo di un balcone di uno Sprar che accoglie migranti: “Questi non sono i turisti che a noi piacciono, questi sono turisti che noi paghiamo, vogliamo invece quelli che ci portano i soldi, che chi portano economia in questa splendida regione che vive di turismo. Adottateli voi, uno due tre di questi emigranti, anzichè farlo a spese degli italiani stanchi di aiutare i clandestini mentre loro sono in difficoltà“ ha gridato Salvini. Ma il momento topico è stato all’invito che ha scatenato la folla ed ulteriori assembramenti, tanto da travolgere i giornalisti presenti: “Chi vuol farsi un selfie con me?” ha detto Salvini. E si è scatenata la ressa.

No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: