La Sicilia in tempo reale

 

Fase 2: “Asporto non ci salva”, resteranno chiusi i ristoratori di Venetico, Spadafora, Villafranca e Torregrotta. Lettera al Prefetto.

Messina, 3 maggio 2020

Scrive al Prefetto di Messina un nutrito gruppo di ristoratori ed esercenti delle cittadine di Villafranca Tirrena, Spadafora, Torregrotta e Venetico: “La presente per portarVi a conoscenza che un gruppo di ristoratori, gestori di bar, pub, pasticcerie, gelaterie, ecc., che hanno sede delle loro attività nei comuni di Villafranca Tirrena, Spadafora, Venetico e Torregrotta, in seguito alle normative del DPCM del 26 aprile 2020 con le nuove misure della FASE 2 sull’allentamento del lockdown valide dal 4 maggio 2020 in cui viene disposta l’ apertura delle nostre attività solo per asporto, siamo tutti concordi nel non voler riaprire le porte al pubblico“.

L’asporto non è la soluzione, scrivono i commercianti e chiedono linee guida chiare e sostegno economico concreto: ” Nonostante le grosse difficoltà e ripercussioni di questi due mesi di chiusura, la ristorazione da asporto, di certo non può risollevare la nostra situazione economica attuale, anzi riteniamo che la danneggerebbero ancora di più irreversibilmente e non meno importante, metterebbe a rischio la nostra salute e quella dei nostri clienti. L’obbligo di far rispettare le distanze di sicurezza, di rendere disponibili dpi per clienti e personale, di acquistare gel igienizzanti e prodotti specifici per la sanificazione giornaliera e pagare per quella periodica con certificazione da ditta esterna, per poi esserci il divieto per i nostri clienti di consumare all’interno dei locali e di sostare nelle immediate vicinanze degli stessi, ci da la certezza matematica che le spese saranno di certo nettamente superiori a quelli che potrebbero essere i potenziali incassi. La concreta e massiccia partecipazione di commercianti del settore di Villafranca Tirrena e dei comuni limitrofi dimostra una cosa e una soltanto, la consapevolezza di fare un atto dovuto a se stessi, ai dipendenti e alla clientela e il buon senso di rimandare le aperture.
Attendiamo di avere condizioni più idonee di sicurezza per noi, per i nostri dipendenti e per i nostri clienti, attendiamo contributi economici in nostro sostegno e una forma di tutela delle nostre aziende. Nella speranza che torneremo presto a quella che per noi significa casa, famiglia, vita quotidiana.”

I COMMERCIANTI
Lì 2 maggio 2020

Sach Café di Sacha Messina Villafranca Tirrena
Ritrovo Margherita di Marco Tuzzi Villafranca Tirrena
Terronia di Francesco Mento Villafranca Tirrena
Ristorante L’Agave Roger Ospitalità Srl Villafranca Tirrena
Anaconda Bionda RO.SA Snc Villafranca Tirrena
Sicily di Enzo Rao Villafranca Tirrena
Sweet Caffè Happy Hours snc di Amato Matteo Villafranca Tirrena
Ritrovo il Cremino Il Cremino s.a.s.
di Allò Andrea & C. Villafranca Tirrena
Camera Café di Scaltrito Chiara Villafranca Tirrena
Eni Caffè IA.MA.CA s.a.s. di Cantilonne Alessandro Villafranca Tirrena
Bar Lucas di Vinci Pietrina Villafranca Tirrena
Laboratorio di pasticceria La Farina di Veronica Enna Villafranca Tirrena
La Farina Beach di Veronica Enna Villafranca Tirrena
Miceli 1961 di Miceli Santino Spadafora
Miceli Beach La rondine 2009 Soc. Coop. Spadafora
Miceli Caffè di Miceli Santino Venetico
Ristorante L’Ancora di Antonio Paratore Venetico
Tuxedo 2.0 di Antonio Di Agosto Torregrotta

Share Post
No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: