Messina, 17 maggio 2020

E’ un giornalista Alberto Samonà, direttore responsabile del quotidiano on line IlSicilia.it ed è stato direttore on line di resapubblica.it. Così la sua biografia su Wikipedia, aggiornata ad oggi: proviene dalla famiglia siciliana Samonà, che ha annoverato al suo interno diversi scrittori e intellettuali. Giornalista professionista dal 2001, ha scritto per il quotidiano Libero, per Il Secolo, La Sicilia, per il nuovo L’Ora, e per diverse riviste, fra cui Giustizia Giusta, “periodico dell’associazione Enzo Tortora”. Si è occupato di cronaca giudiziaria, di comunicazione politica e culturale. Ha lavorato all’ufficio stampa del comune di Palermo e da oggi è il nuovo assessore regionale ai Beni Culturali. Una nomina che mette un punto alle polemiche di questi giorni. Samonà fa parte della Lega.

Auguri di buon lavoro al nuovo assessore Alberto Samoná, la cui competenza in materia di identità siciliana è raccontata da un curriculum personale e familiare noto. Alle tante polemiche di questi giorni il Governo regionale ha già risposto con fatti concreti. E la nomina dell’assessore arriva nel giorno in cui si dà la notizia della creazione di un Piano per i poli museali siciliani. I Beni Culturali rappresentano un valore inestimabile di cui questa maggioranza ha piena consapevolezza. Siamo certi che Samonà saprà svolgere il delicato e importantissimo compito che gli è stato conferito, con abnegazione e la serietà che gli sono propri”, così il Gruppo Parlamentare di Fratelli d’Italia all’ARS (il capogruppo On. Elvira Amata e gli Onorevoli Rossana Cannata, Gaetano Galvagno e Totò Lentini).

Leave a Reply

  • (not be published)