Contributo integrativo affitto per l’anno 2018: prorogata al 13 maggio 2020 la scadenza per la presentazione delle domande

Messina, 22 aprile 2020

L’Assessorato Regionale delle Infrastrutture, della Mobilità e dei Trasporti ha prorogato al 13 maggio 2020 la scadenza per richiedere il contributo affitto per l’anno 2018, ai sensi della legge 9 dicembre 1998 n. 431. A causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, gli interessati sono invitati ad inviare la domanda completa di allegati tramite PEC all’indirizzo: protocollo@pec.comune.messina.it o eccezionalmente consegnarla presso il front-office di Palazzo Satellite, in piazza della Repubblica. Il bando per la concessione di contributi integrativi assegnati per l’anno 2018 ai conduttori di alloggi in locazione, a valere sulle risorse nazionali afferenti al “Fondo nazionale per il sostegno all’accesso delle abitazioni in locazione” destinate alla Regione Sicilia – di cui alla GURS n. 8 dello scorso 14 febbraio, è pubblicato sull’Albo Pretorio online e nella sezione Avvisi del sito istituzionale del Comune all’indirizzo www.comune.messina.it. Ha l’obiettivo di ripartire la quota del suddetto “Fondo Nazionale” per il sostegno all’accesso delle abitazioni in locazione per l’anno 2018 e vi possono partecipare i conduttori di alloggi in locazione in possesso dei seguenti requisiti: avere, unitamente al proprio nucleo familiare, i titoli previsti dalla normativa regionale vigente per l’accesso all’edilizia residenziale pubblica (in caso di trasferimento in altro Comune, il requisito della residenza va posseduto con riferimento al periodo coperto dal contributo); essere titolari, per l’anno di riferimento 2018, di un contratto di locazione per uso abitativo, regolarmente registrato; presentare certificazione dalla quale risultino valore ISEE, valore ISE e incidenza del canone annuo, al netto degli oneri accessori, sul valore ISE, calcolati ai sensi del D.Lgs. n.109/98 e successive modifiche ed integrazioni, rientranti entro i valori indicati: Fascia “A” 1. Reddito annuo complessivo del nucleo familiare non superiore alla somma di due pensioni minime INPS, che, per l’anno 2018, assomma a 13.192,92 euro (Circolare INPS n. 44 del 22/03/2019), rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione risulti essere inferiore al 14%; Fascia “B”: Reddito annuo complessivo 2018 del nucleo familiare, non superiore a quello determinato per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica nell’ambito della Regione siciliana di cui al D.D.S. n. 2212 del 7 agosto 2018, pari a 15.151,45 euro, rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 24%. L’accesso al contributo per i cittadini extracomunitari è subordinato al possesso del certificato storico di residenza da almeno dieci anni sul territorio nazionale o di cinque anni nella Regione siciliana, così come previsto dal comma 13 dell’art.11 della legge 6 agosto 2008 n. 133. Il contratto di locazione dell’alloggio, regolarmente registrato, deve coincidere, nell’anno 2018, con la residenza del nucleo familiare.

No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: