Asl ex INAM: dal 2016 poliambulatorio senza impianto per il ricircolo e la purificazione dell’aria.

Messina, 10 aprile 2020

Il poliambulatorio dell’Ex Inam di via del Vespro è senza impianto U.T.A. , ovvero l’unità per il trattamento dell’aria: uno strumento importante per garantire il ricambio d’aria di ambienti sensibili, soprattutto in questo periodo di epidemia, come quelli di un poliambulatorio. L’UTA ha soprattutto la funzione di filtrare e ripulire l’aria, assicurando la salubrità dei locali. Ma all’ex Inam, sebbene sia stato previsto un bando ed anche affidato nel 2016 per la sostituzione della vecchia UTA con l’impianto di due unità più funzionali, sulla terrazza dello stabile non solo non è stata sostituita la vecchia unità, ma addirittura non c’è più traccia della vecchia ed i condotti di ricambio dell’aria sono stati chiusi. Con buona pace del ricircolo.

La relazione tecnica con il piano ed il riparto dei costi, che comprendeva anche l’impianto elettrico è datata 15 novembre 2013, a firma del R.U.P. Ingegner Giovanna Pellegrino e parere favorevole dell’U.O.C. Tecnico dell’ASP. Il bando viene dunque aggiudicato alla ditta ISOR Costruzioni S.r.l. di Favara, in provincia di Agrigento, il 7 ottobre 2016 per un importo di 790.452,82 euro, ma lo stato dell’arte è quello che si può vedere nelle immagini: l’UTA non c’è.

No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: