Messina, 17 marzo 2020

E’ con l’ordinanza sindacale n. 65 che il Sindaco di Messina, Cateno De Luca, mette a disposizione 12 unità abitative e site nel Villaggio Bisconte e destinati ad “Alloggi di Transito per emergenza abitativa” per far fronte a tutte le necessità abitative, ivi incluso l’autoisolamento che dovesse essere necessario anche per i senza fissa dimora o per chi si ritrova in transito dalla nostra città. Un’iniziative che non è la sola prevista nell’ordinanza.

Infatti nel testo si legge anche che il Sindaco disciplina anche gli spostamenti dei volontari che si occupano delle mense di carità, dei banchi alimentari e delle case di accoglienza, in particolare:

” chiunque si sposti in ambito urbano per finalità di volontariato che possono essere certificate, a richiesta, dagli Enti/Associazioni/Organizzazioni/Ordini religiosi, referente del gruppo di volontariato qualora non costituiti in associazione, presso cui si presta tale gratuita attività , debba dichiarare la stessa attività – completa del dettaglio che ne specifichi il luogo e il ruolo ove questa viene posta in essere – nel modello di autocertificazione dello spostamento messo a disposizione dal Ministero degli Interni per esibirlo a richiesta delle Forze dell’Ordine, consapevoli delle responsabilità cui va incontro chi rende dichiarazioni false e mendaci.

Gli operatori che prestano servizio nelle “case di accoglienza”, “mense dei bisognosi” e/o nei “banchi alimentari” e tutti coloro che offrono tale servizio volontario di approvvigionamento nel territorio comunale osservino le raccomandazioni di sicurezza al contenimento del contagio di cui ai richiamati DPCM. I gestori delle suddette “case di accoglienza”, mense e/o “banchi alimentari” collocati in locali al chiuso, inoltre, prevedano una ventilazione continua dei locali e l’esecuzione degli interventi di igienizzazione giornaliera nonché a far eseguire – anche in accordo con le Strutture Comunali di competenza – gli interventi di sanificazione.

Le Associazioni/Organizzazioni che si occupano della consegna pasti presso la Stazione Ferroviaria di Messina provvedano a tale volontaria attività entro le ore 18:30.

Le Società che si occupano di trasporto sanitari e/o di infermi in emergenza-urgenza – affidatarie di appalti presso Enti Pubblici Sanitari – nonché quelle Società specializzate in vendita, assistenza e manutenzione di autoveicoli “ad uso speciale” (ambulanze, trasporto infermi, trasporto interospedaliero, carri funebri, ecc …) sono autorizzate a svolgere le proprie attività continuando a garantire la continuità dei loro servizi.

Specifica inoltre, che i familiari di soggetti diversamente abili siano autorizzati ad accompagnare i loro cari in “passeggiate terapeutiche” nel rispetto delle misure previste dai sopra richiamati DPCM, in quanto nella fattispecie in questione si configura la possibilità di circolazione per “situazioni di necessità”.

Leave a Reply

  • (not be published)