Denunciati dai carabinieri due 17enni per violazione del DPCM. Altre denunce a Messina

Messina 21 marzo 2020

Nel quadro dei controlli finalizzati a garantire il rispetto delle prescrizioni emanate con i decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8, 9 e 11 marzo scorsi in materia di contenimento dell’emergenza sanitaria per contrastare la diffusione del virus Covid-19, i Carabinieri del Comando Provinciale di Messina stanno svolgendo quotidiani servizi di controllo del territorio, articolati nell’arco di tutte le 24 ore, con la prioritaria finalità di garantire la salute dei cittadini della provincia peloritana. 

Negli ultimi giorni, nel corso dei servizi volti a prevenire in particolare le situazioni di assembramento e gli spostamenti al di fuori dei casi previsti ed il rispetto dell’obbligo di chiusura delle attività commerciali, si segnalano alcuni tra gli episodi più eclatanti avvenuti nella provincia peloritana ed accertati dai militari dell’Arma: 

  • a Messina, nella notte del 18 marzo, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica dei Minori 2 minori, entrambi 17enni, che circolavano per le vie del villaggio Santo e del Villaggio Bordonaro a bordo di un ciclomotore; 
  • a Messina, nella serata del 18 marzo, i Carabinieri della Stazione di Camaro hanno denunciato alla locale Procura della Repubblica una coppia di giovani messinesi controllati mentre erano appartati in auto. I militari hanno svolto una perquisizione a carico dei due, rinvenendo indosso alla ragazza 1,5 grammi di stupefacente tipo marjuana e pertanto la hanno segnalata alla locale Prefettura per detenzione di stupefacente per uso personale
  • a Messina, questa notte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica, un 25enne messinese, già noto alle forze dell’ordine, che è stato controllato mentre percorreva la via Garibaldi a bordo di un’autovettura. L’uomo era in evidente stato di alterazione psicofisica e ha rifiutato di sottoporsi all’accertamento sull’assunzione di stupefacenti. I Carabinieri hanno proceduto a perquisizione personale e veicolare trovandolo in possesso di 0,5 grammi di marjuana e di una mazza da baseball. L’uomo è stato pertanto deferito per guida in stato di alterazione per uso di sostanza stupefacenti, porto di oggetti atti ad offendere ed inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità;
  • a Terme Vigliatore, nel pomeriggio di ieri i Carabinieri hanno segnalato un 54enne che, provenendo da un altro comune, senza alcuna delle giustificazioni previste, conduceva un calesse trainato da un cavallo sul lungomare della frazione Marchesana;
  • a Monforte San Giorgio, nella serata di ieri i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà un 32enne che è stato controllato mentre percorreva le vie del centro abitato a bordo della sua autovettura, senza giustificato motivo. I militari lo hanno sottoposto a perquisizione personale e veicolare trovandolo in possesso di un coltello a serramanico di quasi 20 cm di lunghezza e circa un grammo di hashish, suddiviso in due dosi. L’uomo è stato pertanto denunciato oltre che per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità anche per porto ingiustificato di armi bianche ed è stato segnalato alla Prefettura di Messina per detenzione di stupefacenti per uso personale.  
Post Tags
No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: