Paradosso Decreto: giovane non può rientrare. Partito da Cinisello Balsamo con un Decreto, arriva con il nuovo che non permette rientro al domicilio.

Messina, 24 marzo 2020

La storia di un giovane bloccato a Villa San Giovanni con la propria auto, la racconta in diretta il Sindaco di Messina. “Un giovane partito da Cinisello Balsamo 36 ore fa, per rientrare a Roccalumera, suo paese d’origine, non può traghettare. Il giovane in questione ha perso il lavoro a Cinisello, ha fatto l’auto isolamento prima di partire comunicandolo alle autorità e ricevendone l’autorizzazione“, racconta De Luca. Ma il paradosso sta nel fatto che il Decreto restrittivo vigente quando il giovane è partito, consentiva il rientro al proprio domicilio ed il ricongiungimento familiare. Tutto cambia con il nuovo ed ultimo Decreto restrittivo che entra in vigore all’arrivo del giovane a Villa San Giovanni e che non prevede più il rientro. Pertanto il ragazzo non può traghettare. Un paradosso che non può essere ignorato e non riolto dal Governo e che va a sommarsi alle difficoltà che già la popolazione sta subendo con l’epidemia di Covid 19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp con noi