“Come d’Incanto”: gli operatori “arrivate cinque ambulanze in un’ora grazie al video”

Messina, 24 marzo 2020

Abbiamo chiamato il 118 perché abbiamo cinque emergenze, ma sappiamo che non saranno gestibili” avevano detto così gli operatori del pensionato di via Primo Settembre, annunciando di una situazione che sembrava non potersi sbloccare. Una video lettera al Sindaco Cateno De Luca condivisa da molte testate on line. Un messaggio che però sembra essere arrivato a segno, tant’è che sono giunte cinque ambulanze al pensionato per le cinque emergenze che avevano annunciato. Una situazione che può essere risolta solo dividendo i positivi dai negativi, hanno detto gli operatori. “Non abbiamo più dispositivi di protezione, non abbiamo mascherine di ricambio, non abbiamo tute per proteggerci” dicono.

Il punto è però quanto si sa sul risultato dei tamponi e se sono stati fatti su tutti, operatori compresi. Non sembra infatti che siano giunti ancora i risultati ed anche i parenti degli anziani trasportati al Policlinico non sembrano conoscere se il loro congiunto è positivo o negativo. Le notizie riescono ad averle una volta la giorno e solo dal numero emergenze predisposto dal Policlinico. Notizie scarne e non approfondite che ingenerano ansia tra i congiunti dei residenti del pensionato che si trovano ricoverati. “Aiutateci siamo allo stremo e ben oltre le nostre competenze” dichiarano gli operatori nel video e ci chiediamo cosa si stia facendo e perché non si sia intervenuti subito. C’è un potenziale focolaio di virus che va arginato subito, prima che i negativi si trasformino in positivi.

Intanto riusciamo a comunicare con uno degli operatori della struttura che ci dice: “spero che entro stasera portino tutti i vecchietti in posti protetti e con medici e infermieri per essere curati e tutelati. Adesso devo occuparmi solo occuparmi di questo grazie tanto“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp con noi