VIDEO – NEUROLESI: intervista a Bramanti. Quanti casi accertati? Non c’è comunicato ufficiale. Razza faccia chiarezza.

Messina, 20 marzo 2020

Non si comprende perché non sia stato diramato alcun comunicato ufficiale da parte dell’IRCCS NEUROLESI, vista la ridda di notizie che in questo momento lo accerchiano additandolo come centro sanitario di eccellenza nel quale sarebbero stati accertati sei o sette operatori strutturati positivi al Coronavirus.

Anche il professor Dino Bramanti, direttore scientifico dell’ente, non conferma e non risponde, rimandando i chiarimenti alla voce dell’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza. Una situazione insostenibile che ha bisogno di chiarezza. Da fonti non ufficiali al momento si sa di un numero imprecisato di tamponi effettuati che coprirà di certo l’intero numero di dipendenti, sanitari e medici dell’IRCCS di Messina. Sembrerebbe anche che circa 35 nuovi operatori dovrebbero entrare in servizio dopo la sanificazione dei locali. Anche una paziente tra i positivi, ma all’Ospedale Piemonte, struttura ospedaliera gestita sempre dal Neurolesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp con noi