Messina, 16 febbraio 2020

L’attenzione da parte dell’Amministrazione comunale di Messina da un lato si rivolge verso la lotta all’ambulantato abusivo e spinge per la regolarizzazione giustamente diffusa, ma dall’altro sembra non interessarsi delle condizioni in cui sono costretti a lavorare i tanti commercianti ambulanti regolari della città. “Grande delusione e quasi disperazione da parte dei tanti ambulanti, che stanno facendo di tutto per regolare i canoni arretrati per il suolo pubblico. A questo dovuto impegno però, notiamo con amarezza, non corrisponde da parte dell’Amministrazione De Luca altrettanta attenzione” lo scrive Lanfranchi, presidente del comitato mercati di Messina, in una nota. Ed in effetti la prima delibera di Giunta in programma che dovrebbe rimodulare il sistema mercati rionali, vedrebbe la luce, secondo il crono programma del Sindaco, non prima del dicembre di quest’anno.

Risulta così, oggi, la piena indifferenza sul tema di riqualificare e sostenere le problematiche che stanno vivendo i mercati di Messin. Rivolgiamo, dunque, un appello anche ai presidenti delle Circoscrizioni presenti in tutto il territorio messinese. Trascurando una delle micro economie rimanenti in città si va verso la creazione di nuovi disoccupati . Per tanto invito le istituzioni a prendere dei seri provvedimenti per non lasciare nello sconforto duecento famiglie . Si sta continuando a fingere di non sapere o di non comprendere il declino dei mercati in città” ha concluso Lanfranchi.

Leave a Reply

  • (not be published)