Messina, 20 gennaio 2020

Santa Lucia sopra Contesse, la frazione messinese dove abitava ed è stata uccisa Alessandra Musarra. Domani martedì 21 gennaio inizia il processo a carico fi Cristian Ioppolo gravemente indiziato per l’uccisione della giovane ma c’è chi ha già formulato una sentenza di condanna. Lo dicono chiaro e tondo le scritte apparse ieri sera sulle pareti della chiesa del paese, scelta peraltro non casuale. “Come esci mangi terra” è la frase inequivocabile della minaccia di morte proferito a carico di Ioppolo. Nessun dubbio sul destinatario, il cui nome è scritto chiaramente sulle pareti del luogo di culto.

Leave a Reply

  • (not be published)