Messina, 4 dicembre

Tanti risultati a sorpresa e poche conferme. Questo è il responso che arriva dalla terza giornata di A2, una tornata di gara che racconta della caduta delle big del torneo e ridisegna i valori della classifica.

Una delle sorprese più rilevanti, senza dubbio, è rappresentata dal risultato sorprendente del Cus Unime che regola con una prestazione perfetta una delle regine di questo girone Sud imponendosi con un 13-11 finale nella tana del Pescara. Cadono a sorprese anche la Roma 2007 e la Nuoto Catania, entrambe superate in casa rispettivamente da Civitavecchia (9-8) e dalla Roma Vis Nova (10-9). Prevale il fattore campo, invece, nelle vittorie di Acquachiara (14-9 contro i Muri Antichi), Arechi (12-11 contro Tuscolano) ed Anzio (10-8 contro la Cesport).

In virtù di questi risultati la Serie A2 adesso ha una nuova squadra al comando, con Anzio che guida la classifica a 7 punti, tallonato solo 1 punto dietro da Roma Vis Nova, Civitavecchia, Acquachiara, Pescara e Cus Unime. Una classifica che al momento sorride ai cussini (lontani 6 lunghezze dall’ultima piazza, occupata dal Tuscolano) e che, sulle ali dell’entusiasmo vogliono trovare il terzo successo di fila sabato prossimo alla Cittadella contro l’Arechi, con l’obiettivo di chiudere il 2019 (l’incontro di sabato prossimo è l’ultimo in vista della pausa natalizia) in crescendo.

Classifica: Anzio 7, Roma Vis Nova – Civitavecchia – Acquachiara – Cus Unime- Pescara 6, Arechi – Nuoto Catania 4, Roma 2007 – Muri Antichi 3, Cesport 1, Tuscolano 0 Prossimo turno: Cus Unim e- Arechi, Cesport – Nuoto Catania, Muri Antichi – Roma 2007, Civitavecchia – Pescara, Tuscolano – Anzio, Roma Vis Nova – Acquachiara

Leave a Reply

  • (not be published)