ATM: il Consiglio Comunale boccia il contratto di servizio. De Luca “da gennaio si ferma il servizio”

Messina, 27 dicembre

C’è aria di dimissioni a Palazzo Zanca? Il Sindaco oggi ha incassato, non proprio come un pugile, la seconda sonora bocciatura in aula consiliare. Lo annuncia lui stesso sulla sua pagina Facebook. “In consiglio comunale si continua a babbiare” annuncia. La bocciatura del contratto di servizio è derivata dal numero di consiglieri presenti scesi durante la seduta ed al momento del voto da 26 presenti a 22. Pertanto 11 voti a favore non sono bastati ad approvare il documento. ATM rimane dunque senza contratto di servizio e De Luca annuncia che ” dal 1 gennaio 2020 il sistema di trasporto pubblico locale si fermerà perché non ho nessuna intenzione di fare atti non supportati dalla condizione del consiglio comunale”.

Ma in Consiglio devono ancora essere votate altre cinque delibere per chiudere la fase principale del Salva Messina e se l’andazzo sarà questo non è peregrino pensare che si possano defilare all’orizzonte nuove minacce di dimissioni da parte del sindaco De Luca. ” Prendo atto degli ulteriori avvertimenti che sono arrivati da parte di alcuni consigieri comunali e mi organizzerò di conseguenza per uscire da questa situazione che fa solo danno alla città” scrive De Luca.

No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: