Poste Italiane, Villarosa: “Risposte concrete da Poste Italiane. L’azienda non riesce a parlare con De Luca ”

Roma 20/11/2019: “A seguito della mia interlocuzione con i vertici di Poste Italiane abbiamo ricevuto notizie importanti e parzialmente rassicuranti sulla Regione Siciliana, riguardo al piano di riordino, che l’azienda sta predisponendo, per la presenza sul territorio degli uffici.”

Il Sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze del Movimento 5 Stelle comunica così, in una nota, il frutto dell’interessamento profuso sul tema e con particolare riguardo alla provincia di Messina.

Aggiunge: “L’azienda comunica che ha in corso una razionalizzazione degli uffici nei comuni con popolazione superiore ai 100.000 abitanti, con l’obiettivo di rafforzare la sua presenza nelle località e nelle aree cittadine disagiate. In particolare il piano di riordino prevede circa 15 interventi su tutto il territorio regionale. Per il Comune di Messina si ipotizza la possibile rimodulazione di 5 uffici postali (Messina 1, Pace, Santo Stefano di Briga, Mili San Marco, Messina 16). L’azienda mi assicura, peraltro, che prima di dare attuazione al Piano, è previsto un ampio momento di confronto con le Amministrazioni Comunali coinvolte, che potranno formulare così i loro rilievi. Lo stesso, infatti, ha già subito alcune variazioni in base al risultato del confronto istituzionale con i primi cittadini ed ha portato, ad esempio, nei comuni di Catania e Siracusa, a rivedere gli interventi, prevedendo la chiusura di 2 uffici a Catania e 1 a Siracusa, a fronte della prevista chiusura rispettivamente di 3 e 2 presidi.”.

“Nonostante la disponibilità dimostrata dall’Azienda al confronto con le istituzioni locali, al momento da quasi due mesi, non vi è stato alcun riscontro alle richieste di incontro rivolte da Poste Italiane, in più occasioni, al Sindaco della città di Messina. Spiace constatare il mancato interesse per la problematica, dimostrato dall’amministrazione cittadina. Spero che l’argomento, anche a seguito di queste mie interlocuzioni, possa tornare prioritario per l’amministrazione comunale della città e si possa così avviare quel dialogo fondamentale affinché non vengano penalizzati territori che meriterebbero più attenzione. Ci tengo inoltre a comunicare che seguirà una successiva nota che affronterà il tema del personale della provincia di Messina.” Conclude il Sottosegretario Alessio Villarosa.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: