INTERVISTA – Vigili senza patente: De Luca “esami non superati in modo ‘scientifico’. Offendono il Corpo”

Messina, 14 novembre

“Partecipavano al corso per la patente e sono stati bocciati, quasi in modo ‘scientifico’. Questi colleghi offendono il corpo e non c’è motivo che restino nel Corpo di Polizia Municipale” lo ha detto il sindaco Cateno De Luca a margine della manifestazione inaugurale di “Chocomoment” a Piazza Cairoli sui presunti 50 vigili urbani senza patente di servizio. “Sono allibito, ma siamo ormai alla fase conclusiva con la quale metteremo fuori dal Corpo chi non ha i requisiti per rimanerci o vuole farne parte solo per raggranellare qualche indennità in più. Non sarebbe giusto mantenere questa gente nel Corpo di Polizia Municipale, in quanto non è giusto per coloro che lavorano con grande spirito di abnegazione ed attività costante. Pertanto entro fine anno saranno messe nero su bianco tutte quelle regole che porteranno al ‘miracolo’ della guarigione per coloro che sono inabili al servizio o li porterà fuori dal Corpo per svolgere altri uffici in base al titolo di studio” ha concluso Cateno De Luca. Ma sono davvero 50 i vigili senza patente speciale e se è così tra loro quanti sono quelli a tempo determinato per i quali non è pensabile far conseguire la patente di servizio?

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: