In memoria di Giuseppe Sorrenti: inizia dall’Istituto “F. Bisazza” la donazione dei defibrillatori in ricordo del giovane messinese scomparso

Messina, 5 novembre

Un momento in cui il dolore della perdita si è probabilmente fatto più lieve per la famiglia di Giuseppe Sorrenti, il giovane ingegnere messinese scomparso improvvisamente a Viareggio, Lido di Camaiore, mentre era in campo per disputare la sua consueta partita di calcetto con gli amici. Il ricodo della madre Wilma, del padre Giovanni, medico del 118 di Messina, dei fratelli di Giuseppe, si è unito a quello di amici ed ex compagni di classe del giovane. L’occasione è stata quella di donare un defibrillatore all’Istituto “F. Bisazza” intitolandolo a nome di Giuseppe. Questo è solo il primo di altri apparecchi salva vita che la famiglia intende donare grazie alla raccolta fondi avviata dagli amici di Giuseppe Sorrenti e che ha già superato i 7.000 euro. Presenti all’incontro anche i docenti e la preside dell’Istituto scolastico, la professoressa Gammeri. Commozione ed occhi lucidi tra chi gli è stato amico, compagno di scuola e di chi ha avuto la fortuna di conoscerlo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: