Dichiarazioni Philippe Daverio: Musumeci, “Chieda scusa lo spocchioso, razzista francese” e lo querela

Palermo, 29 ottobre

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, querela Philippe Daverio per le dichiarazioni “razziste” nei confronti della Sicilia e dei siciliani, durante l’ultima puntata de “Le Iene”. ” “Quella dei siciliani contro di me è una intimidazione, tipica della loro cultura – a detto Daverio – a me la Sicilia non piace, lo posso dire? Sono terroni che rosicano”. Dichiarazioni pesantissime e che indignano il presidente Musumeci che dichiara: ” Il professore Philippe Daverio ha il dovere di scusarsi con tutto il popolo siciliano, che ha offeso volutamente, con toni razzisti e con dichiarazioni calunniose. Amare la Sicilia non è un dovere, ma usarle rispetto sì. Non è tollerabile un atteggiamento così spocchioso, che ci impone come governo della Regione di rivolgerci anche all’autorità giudiziaria. Questo disarmante pregiudizio verso la Sicilia spiega chiaramente l’epilogo del concorso sul Borgo dei Borghi, a danno di una nostra Comunità” .

Sospreso ed amareggiato invece Gianfranco Miccichè, presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana che ricorda di aver avuto modo di conoscere Philippe Daverio durante il “Festino” di Santa Rosalia a Palermo che non si capacita come il “professore” abbia potuto paragonare un cannolo “ad un fucile a canne mozze”? Secondo Miccichè Daverio avrebbe reagito così alle accuse di brogli nella trasmissione “Il borgo dei borghi” che lo ha visto in giuria assegnare con il suo voto determinante il titolo a Bobbio piuttosto che a Palazzolo Acreide, nonostante il voto della giuria popolare a favore del borgo siciliano. “Lei è una persona intelligente e raffinata: lasci perdere” gli manda a dire Miccichè.

https://www.iene.mediaset.it/video/guerra-borghi-daverio-sicilia_559161.shtml

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: