Servizi Sociali: tutto tace sugli oneri della COMPARTECIPAZIONE assistenza disabili.

Messina, 8 ottobre

Sarebbe interessante sapere cosa sta facendo il Comune di Messina per ovviare all’errata applicazione del Decreto D’Aquino per quanto riguarda la determinazione del reddito dei portatori di disabilità e che ne determina il calcolo degli oneri di compartecipazione. Importi in molti casi troppo alti per famiglie già vessate dalle cure che decidono di rinunciare all’assistenza perchè ritenuta onerosa ed insostenibile per i bilanci familiari. Peraltro la richiesta degli arretrati ha fatto lievitare e non poco i conti da pagare. Una situazione ormai storica ed incancrenita che neanche la visita delle IENE sembra aver scardinato. Il sindaco De Luca sulle scale del Tribunale di Messina, dopo la sua assoluzione al processo d’Appello per il “Sacco di Fiumedinisi”, promise alla “iena” Cristiano Pasca risposte a stretto giro, ma ancora il silenzio è l’unica risposta.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: