Impianti sportivi: Scattareggia “così come sono dovremmo chiuderli tutti!”. Braccio di ferro tra Consiglio ed Assessore.

Messina, 2 ottobre

Nessuno degli impianti sportivi di Messina è a norma, forse due. Così come sono dovremmo chiuderli tutti“, lo ha detto l’assessore allo sport, Pippo Scattareggia durante una movimentata riunione di commissione presieduta dal consigliere comunale Latona che, seppur in qualità di presidente non ha potuto fare a meno di dire anche la sua sulla questione. “Dopo aver previsto ZERO in bilancio per gli impianti sportivi messinesi, non tenendo conto soprattutto del valore sociale, in che condizioni volevate che fossero” ha detto il consigliere comunale del M5S Andrea Argentonon si può far pagare ai privati la messa a norma, associazioni sportive che già stentano a chiudere i bilanci in pareggio. Bisogna che il Comune riveda la propria posizione e che provveda a mettere a norma gli impianti“.

Andrea Argento

L’assessore Scattareggia ha ricordato che il Comune di Messina, in pre dissesto, non ha i fondi necessari per provvedere e che l’unica soluzione è quella prevista nel “Salva Messina” ovvero la gestione di lungo periodo dei privati.Non posso affittare un appartamento e chiederne l’affitto se non è a norma. La Legge è chiara su questo” ha detto il consigliere comunale Massimo Rizzo che ha continuato “esiste il credito sportivo al quale non capisco perché non si richieda di aderire“.

Mario Rizzo

Ma secondo Argento è una via non praticabile a causa proprio della situazione di pre dissesto dell’Ente Comunale . Insomma un’empasse nella quale si trovano stritolati ed impantanati soprattutto i presidenti delle associazioni sportive ed i loro iscritti, tanti messinesi che non possono praticare degnamente lo sport vero a Messina.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: