I danni di via Gelone “appartengono” a TELECOM. Innocente Open Fiber. Adesso Telecom dovrà rimediare.

Messina, 10 settembre 2019

Il 7 settembre scorso operai al lavoro per la posa della fibra ottica in via Gelone, a Messina, in poche ore di lavoro ruppero un tubo dell’acqua dell’AMAM ed occuparono uno stallo disabili nominativo creando non pochi disagi ad una signora con difficoltà a deambulare. La prima segnalazione arrivata in redazione parlava ERRONEAMENTE di cantiere Open Fiber. Scoprimmo poi, in seguito a rimostranza, giustamente di Open Fiber, che il cantiere appartiene a TELECOM. La corretta informazione ci è giunta dal Comune di Messina che ha rilasciato le autorizzazioni a lavorare in via Gelone proprio a Telecom. Ad oggi i lavori di ripristino sono al termine ma bisognerà bitumare la strada. Telecom ha 90 giorni per ripristinare il manto stradale. se non lo facesse il Comune ovvierebbe imputando i lavori in danno a Telecom. Ma l’azione migliore che la compagnia telefonica primaria nazionale possa fare è quella di BITUMARE L’INTERA STRADA a proprie spese, non fosse altro che per seguire l’esempio già dato da Vodafone in altra occasione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *