Morte in barca di Eugenio Vinci: il sindaco di Sant’Agata fa ritorno nella sua città

S.AGATA DI MILITELO (MESSINA), 21 AGO – “Sono davvero commosso e, insieme alla famiglia ed agli amici tutti di Eugenio, ringrazio di cuore l’intera comunità santagatese e tutti coloro che ci sono stati vicini e ci hanno manifestato solidarietà in questi giorni così drammatici, oltreché per la straordinaria partecipazione ai funerali”. A dirlo il sindaco di Sant’Agata di Militello (Me) Buno Mancuso tornato nella sua città dopo la vacanza in Croazia nella quale ha perso la vita il suo amico Eugenio Vinci, amministratore delegato dei supermercati Tuodì, rimasto avvelenato per esalazioni da monossido di carbonio sullo yacht sul quale viaggiava. Il sindaco era a bordo dell’imbarcazione insieme alla moglie, ad un’altra coppia, a Vinci, alla compagna e due bambini. “Il nostro pensiero,- prosegue il sindaco – adesso, è tutto rivolto ai due bimbi, il figlio di Vinci e della compagna, e la figlia della donna, che stanno affrontando il loro percorso di recupero e che nelle prime ore di questo pomeriggio, insieme alla mamma ed ai familiari, giungeranno all’ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma che li avrà in cura. Il miglioramento fin qui mostrato nelle loro condizioni ci fa essere fiduciosi”. “Ringrazio la mia giunta e l’intero consiglio comunale – sottolinea il sindaco – per la vicinanza e la sensibilità dimostrata nel concordare la sospensione delle manifestazioni estive in segno di lutto e nei giorni di maggiore apprensione per la salute dei bambini. Il programma delle manifestazioni estive della città di Sant’Agata Militello riprenderà regolarmente a partire da domani”. (ANSA).

No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: