Operazione “periferie sicure”: 35enne arrestato dai Carabinieri per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Messina, 24 luglio 2019

Nell’ambito dell’operazione denominata “Periferie Sicure”, attuata mediante l’esecuzione di mirati servizi finalizzati al contrasto del fenomeno dello spaccio di stupefacenti, i Carabinieri del Comando Provinciale di Messina, nella tarda serata a di ieri, hanno arrestato un 35enne messinese per i reati di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nello specifico i militari delle Compagnie Carabinieri di Messina Centro e Barcellona Pozzo di Gotto (ME), con il supporto di una unità cinofila del Nucleo Carabinieri Cinofili di Nicolosi, insospettiti da un anomalo via vai dall’abitazione del 35enne, hanno deciso di effettuare una perquisizione domiciliare.

Pertanto, a seguito della perquisizione, i militari dell’Arma, hanno rinvenuto: 9 kilogrammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, confezionata in 38 involucri in cellophane, 30 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina con analogo quantitativo di sostanza utilizzata per il taglio, la somma di euro 4.155 in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio, sette piante di canapa indiana di varia altezza, tre bilancini di precisione e vario materiale per il confezionamento, tra cui due apparecchiature per sottovuoto.

La sostanza stupefacente, la somma di danaro, il materiale e le apparecchiature per il confezionamento, compresi i bilancini di precisione, sono stati sequestrati e l’uomo arrestato in quanto responsabile del reato di  coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Espletate le formalità  di rito, L’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria alla quale, nei prossimi giorni, il 35enne dovrà rispondere dei reati a lui contestati.

No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: