Agcom: la lettera elettorale con la quale De Luca violò la legge

Messina, 11 luglio 2019

“De Luca ha violato la legge”, lo ha stabilito l’Autorità Garante per le Comunicazioni a seguito dell’esposto presentato dagli esponenti politici del Movimento 5 Stelle Grazia D’Angelo, Francesco D’Uva, Valentina Zafarana ed Antonio De Luca. La querelle si fonda su quella lettera elettorale a sostegno dell’allora candidata alle elezioni europee Dafne Musolino, assessore della sua Giunta, che Cateno De Luca firmò in calce come Sindaco di Messina. “Chiara valenza propagandistica nelle vesti di sindaco” recita il provvedimento dell’Agcom. E adesso? Nulla. Il provvedimento dell’Agcom prevede la sola pubblicazione per 15 giorni del provvedimento sul proprio sito istituzionale mettendo in chiaro l’inadempimento a quanto previsto nell’articolo 9 della Legge 28 del 22 febbraio 2000 sulle disposizione per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali. Provvedimento che, peraltro, Cateno De Luca può anche impugnare entro 60 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *