Salina: cameriere scomparso ritrovato in fondo al mare

Salina (Messina) 2 giugno 2019

Era in fondo al mare nei pressi del porto di Salina il cameriere scomparso da sabato del quale non si era saputo più nulla. Era all’interno della sua auto. Lo hanno ritrovato stamane i sub di un locale diving center coordinati dai Carabinieri di Salina. Massimo riserbo sul ritrovamento da parte degli inquirenti. L’auto è rimasta in fondo al mare e dovrà essere recuperata in un secondo momento. Il cameriere ritrovato aveva 31 anni ed sarebbe di origini romane. Giunti alle Eolie i genitori del giovane. L’uomo lavorava in una struttura turistico alberghiera nel comune di Malfa. Una volta recuperato è stato trasportato a bordo di una motovedette della Guardia costiera a Lipari e qui custodito presso il locale cimitero a disposizione dell’autorità giudiziaria. Secondo una prima ipotesi la morte sarebbe dovuta ad asfissia per annegamento. Non è esclusa la possibilità di un’incidente ma probabilmente si è trattato di un gesto estremo. Maggiori dettagli nelle prossime ore.

No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: