Il M5s sulla Piscina Cappuccini: “Da parte dell’Amministrazione nove mesi di silenzi e immobilismo”

I consiglieri comunali: “Chiediamo chiarimenti dallo scorso ottobre. Se il crollo del tetto fosse avvenuto qualche settimana prima si sarebbe rischiata la tragedia, ma per la Giunta la colpa è sempre di qualcun altro”

MESSINA 29 giugno 2019

“Apprendiamo con un misto di sconcerto e incredulità che l’Amministrazione si è accorta solo adesso dei problemi della piscina Cappuccini, un argomento che dallo scorso ottobre abbiamo più volte sottoposto all’attenzione della Giunta”. Così i consiglieri del M5S commentano lo stato in cui versa da tempo l’impianto sportivo cittadino, specificando come nel corso degli ultimi mesi abbiano sollevato più volte la questione in Commissione Sport, con un’interrogazione, la richiesta di un Consiglio Comunale aperto, una mozione di ordine del giorno per impegnare l’Amministrazione a relazionare sulla situazione attuale della transazione e su eventuali mancati incassi nonchè con la richiesta di convocazione di una Commissione esterna proprio per far chiarezza sulle condizioni strutturali della piscina.

“Dopo aver chiesto chiarimenti già ad ottobre, lo scorso aprile, a fronte di quanto dichiarato in Aula consiliare dal vicesindaco Salvatore Mondello in merito all’inagibilità dell’impianto sportivo, abbiamo chiesto la convocazione di una Commissione congiunta esterna che coinvolgesse tecnici comunali competenti, lo stesso Mondello, l’assessore allo Sport Pippo Scattareggia e i componenti della V e VI commissione, al fine di valutare con coscienza e cognizione di causa le problematiche legate alla piscina, le condizioni generali dell’impianto e gli interventi eseguiti. Appare evidente, quindi, che il problema fosse già noto da tempo. Perché allora non è stato chiuso subito invece di attendere la fine di giugno? Se il crollo del tetto fosse avvenuto un paio di settimane prima sarebbe potuta accadere una tragedia”.

“Nel corso di questi mesi – conclude – l’assessore Pippo Scattareggia ci ha più volte rassicurato sulla questione, spiegando come tutto fosse sotto controllo e minimizzando la faccenda, mentre adesso si accorgono improvvisamente che niente andava bene. Che cosa venivano a raccontarci allora in commissione per mesi interi? Come sempre l’attuale Amministrazione è prontissima a scaricare sugli altri le colpe dei tantissimi disservizi in città, dimenticando ancora una volta quali sono le loro responsabilità”.

No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: