Camilleri: condizioni stazionarie ma critiche. Non è cosciente.

“Le condizioni sono stazionarie ma permangono critiche. La prognosi è riservata, il paziente non è cosciente”. Lo ha detto Roberto Ricci, direttore del Dea dell’ospedale Santo Spirito, leggendo il bollettino medico sulle condizioni di Andrea Camilleri ricoverato ieri. “Il paziente è in assistenza con supporto respiratorio meccanico e farmacologico e sedazione farmacologica” ha aggiunto il medico. “Ovviamente non è cosciente”, ha concluso.

“Ha avuto un brusco abbassamento pressorio che ha portato poi ad un arresto cardiocircolatorio”. Lo ha detto Roberto Ricci, direttore del Dea dell’ospedale Santo Spirito, parlando dell’origine del malore che ha determinato ieri il ricovero dello scrittore Andrea Camilleri all’ospedale romano.

“Sono in corso ulteriori accertamenti diagnostico-strumentali per guidare le scelte terapeutiche – ha aggiunto Ricci – I tempi di assistenza rianimatoria possono essere prolungati in questo tipo di patologia e il decorso clinico è condizionato dai parametri clinici e strumentali in continua rilevazione”. La prognosi rimane riservata. Il prossimo bollettino medico della ASL Roma 1 è previsto per le ore 17.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *