Notte Bianca: ubriaco aggredisce operatori 118, scappa e rompe vetri della Mensa di Sant’Antonio

Messina, 16 giugno 2019

Ubriachezza molesta e violenta alla Notte Bianca per Sant’Antonio. Un uomo evidentemente ubriaco cade in terra con la bava alla bocca durante l’entrata del Santo in chiesa per la seconda serata conclusiva della Notte Bianca ed è stato affidato agli operatori del 118. L’amubalnza lo ha trasportato all’ospedale Piemonte. Ma poco dopo l’uomo in stato alterato e violento è riuscito a scappare dal nosocomio aggredendo i sanitari e, ritornato in via Santa Cecilia ha fatto ingresso in chiesa dall’ingresso laterale di via Ghibellina, durante la celebrazione della cerimonia di chiusura della notte bianca, nel corridoio della Mensa, cercando i Vigili che lo avevano fermato con l’intenzione di aggredirli. Poco prima è riuscito anche a rompere tre vetri ed una porta della Mensa di Sant’Antonio. L’uomo è stato a fatica fermato dagli operatori del Corpo di Polizia Municipale e dalla Polizia di Stato, ammanettato e trasportato in Questura. L’uomo è stato arrestato ed è accusato di ubriachezza molesta, aggressione, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. Grande apprensione tra i presenti per l’accaduto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: