Blitz interforze ad Acqualadroni. Sequestrato un trattore e adibita a ricovero un’area per barche da diporto

Messina, 14 giugno 2019

E’ scattata stamattina alle 8.30 l’operazione interforze coordinata dall’assessore all’ambiente Dafne Musolino, ed alla presenza del Sindaco Cateno De Luca, che ha portato al sequestro di un trattore abbandonato sul litorale di Acqualadroni. L’operazione alla quale ha partecipato la Polizia Municipale al comando del Commissario Giardina della sezione Tutela e Decoro, la Guardia Costiera ed i Carabinieri, con la partecipazione di AMAM e Messina Servizi, ha permesso anche di visionare lo stato dei luoghi dopo che nelle scorse notti una grossa quantità di detriti ed amianto che era stata posta sotto sequestro era stata data criminalmente alle fiamme a ridosso dell’abitato della frazione balneare di Messina.

Disposta anche la rimozione di verricelli abusivi utilizzati per tirare a secco le barche.

L’assessore Musolino ha anche visionato l’area ripulita da alcuni cittadini e che il Comune destinerà come ricovero per le imbarcazioni da diporto al costo di un canone accessibile al fine di evitare il degrado determinato dalle tante barche che disordinatamente invadevano l’arenile.

Individuata anche un’area destinabile al ricovero delle barche dei pescatori, diversa da quella attuale sita nella foce di un fiume. Si tratta di un terreno privato i cui proprietari saranno contattati al fine di poter concedere in locazione al comune il terreno per ospitare in sicurezza le barche dei pescatori locali.

“La nostra azione amministrativa continua, ha detto Dafne Musolino, anche se in molti credevano che ci fossimo fermati. E andremo fino in fondo”.

E’ stato anche fatto un sopralluogo di una zona all’ingresso di Acqualadroni abitualmente luogo di sostya di carovane di zingari trovata nel completo degrado ed ivasa da zecche.

L’Amam ha provveduto anche a sigillare una bocchetta d’acqua abusiva.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: