VERTENZA LIBERTY LINES: definito il passaggio dei lavoratori in Continuazione Rapporto di Lavoro. Stabiliti i criteri della graduatoria

Palermo, 17 maggio 2019

La Liberty Lines in accordo con le sigle sindacali FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI ed i rappresentanti aziendali hanno definito i termini per l’iscrizione in C.R.L., ovvero in continuazione rapporto di lavoro, del personale marittimo ed amministrativo interessato alle linee Messina/Reggio Calabria non più gestite dall’azienda. In particolare saranno iscritti in C.R.L. i lavoratori facenti parte degli equipaggi in servizio tutto l’anno sulla base della turnazione media 1:1, al netto di coloro già iscritti in tale regime. Verrà stilata una graduatoria determinata sulla base di quanto già previsto dall’accordo dell’8 febbraio 2017 in materia di “passaggi in C.R.L. e immissione in turno particolare del personale navigante” tenendo conto dei titoli professionali e dell’anzianità di grado.

In definitiva la Liberty Lines si assume coraggiosamente l’onere di salvaguardare i posti di 300 lavoratori ed ha attivato percorsi di stabilizzazione.

A tal fine verrà istituita una commissione tencica composta da non più di tre persone per sigla sindacale che valuterà gli elenchi presentati dall’azienda.

In base alla graduatoria risultante l’immissione in C.R.L. avverrà per il 50% dei nominativi entro il 30 giugno e per il restante 50% entro il 31 ottobre 2019.

Per quanto riguarda gli iscritti nel turno particolare si applicherà quanto già previsto dall’accordo dell’8 febbraio 2017 in materia di “organizzazione dell’impiego del personale navigante”.

Alla riunione hanno partecipato Nunzio Formica e Giuseppe Coccia per Liberty Lines e Franco Spanò, Franco Tranchida e Carmelo Garufi per la FILT CGIL, Agostino Falanga e Franco Perasso per la UILTRASPORTI, Antonio Dei Bardi e Rosanna Grimaudo per FIT CISL e Enrico Neri per la USCLAC – UNCDIM.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *