Ex Ospedale Margherita: secondo incendio in due giorni. Dopo nostro reportage altri documenti in fumo. Messina non vuol vedere.

Messina, 25 aprile 2019 – di Giuseppe Bevacqua

Due volte in due giorni. In fiamme l’ex ospedale Margherita, la struttura abbandonata che solo ieri avevamo “visitato” grazie alla presenza dei Vigili del Fuoco che erano intervenuti per spegnere il quarto rogo in poco tempo. Avevamo pubblicato ieri il breve reportage dove abbiamo mostrato a chi ha voluto guardare lo scempio di questi locali pieni zeppi di documenti sensibili, referti medici dell’ASL, buste paga, codici fiscali, indirizzi e attrezzature in disuso, che qualcuno ha pensato bene  anche oggi di ammucchiare nell’androne dell’ex ospedale messinese e di dargli fuoco.

“I gatti si fanno le sigarette e non le spengono” era stato ieri il commento sconsolato ed ironico di uno dei vigili del fuoco intervenuti. Oggi il quadro è ancora più chiaro anche per chi ieri non si è indignato o non ha voluto vedere le nostre immagini. Il degrado, l’abbandono ed il menefreghismo inerte dei nostri concittadini copre con un velo consono a Messina ed ai messinesi , questa ennesima vergogna. Che la città si svegli e cominci a dare il giusto peso alle cose, anche perchè i nomi, i codici fiscali, i referti che sono maneggiati, letti, distrutti e che vanno in fumo sono proprio i loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *