L’amministrazione chiude sede distaccata della V^ Circoscrizione per risparmiare 3000 euro annui. Interdonato e Russo “basta una sola carta d’identità al giorno per compensarne il costo”

Messina, 13 aprile 2019

L’amministrazione De Luca decide di risparmiare sulle sedi distaccate delle Circoscrizioni e dispone la chiusura di quella del Quinto Quartiere, ospitata in una struttura di proprietà dello IACP e con un costo annuo di 3.000 euro. Una sede distaccata forse più importante della sede stessa in quanto molto frequentata e “presidio di legalità” dicono i consiglieri comunali Russo ed Interdonato che hanno girato un video, insieme ai consiglieri circoscrizionali Laimo e Di Gregorio, per scongiurarne la chiusura.

“Basta una carta d’identità al giorno per compensare il costo dell’affitto dell’immobile che ospita la sede distaccata”, una struttura che finora ha servito una zona della città con circa 150 mila residenti che da fine marzodovranno recarsi a Ganzirri o sul Viale Giostra alto per usufruire dei servizi che offriva la sede distaccata, peraltro molto vicina alla fermata del Tram. Un risparmio di soli 3000 euro annui vale le difficoltà di 150 mila cittadini?

#VCIRCOSCRIZIONE Chiusura Centro Servizi di Via CileNoi diciamo NoDal 1 aprile 2019 la sede distaccata della quinta circoscrizione di via Cile è stata chiusa a danno della collettività.Tantissimi utenti non potranno più usufruire del favorevolissimo punto per il disbrigo di qualsivoglia certificazione o carta d'identità.

Posted by Franco Laimo Consigliere V Circoscrizione on Saturday, 13 April 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *