Santo Bordonaro – Si riaccenderanno presto le luci e si spegne una vicenda durata anni

Messina, 4 marzo 2019

Villaggio Santo Bordonaro o Sant’Annibale. Le luci del rione si riaccenderanno presto. Dopo anni di buio, da noi più volte documentato, nel quale, dopo il calar del sole si muovevano armati di torce elettriche i suoi abitanti, dove era difficile anche gettare l’immondizia nel cassonetto e pericoloso rientrare a casa nella più completa oscurità, presto dovrebbero riaccendersi le luci. Quelle che erano considerate corti comuni e non di competenza comunale, in quanto plessi di proprietà dello IACP, che nulla ha fatto in questi anni, presto riscopriranno la luce. Insomma si tornerà a quella normalità negata per troppo tempo.

Ma cos’è accaduto ? Accade che con la definizione del passaggio delle aree diu ex competenza IACP al Comune di Messina, si è così di fatto annullato il conflitto di competenze sugli interventi di manutenzione. E’ così che l’assessore con delega alle Manutenzioni degli Impianti Massimiliano Minutoli, di concerto col vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Salvatore Mondello, ha dato mandato all’energy manager del Comune di Messina Salvatore Saglimbeni di effettuare un sopralluogo congiunto con la ditta responsabile delle manutenzioni di pubblica illuminazione al fine di valutare l’entità degli interventi necessari al ripristino dell’impianto di pubblica illuminazione ricadente nel rione Sant’Annibale a Santo Bordonaro.

“L’area delle palazzine, ormai ex IACP, si trova al buio dal 2013 – ha dichiarato l’assessore Minutoli – quando l’Amministrazione comunale del tempo dispose lo spegnimento per la non titolarità degli spazi. Si rimettono in discussione quindi tutte le aree ricadenti sul territorio comunale nelle quali gli impianti di pubblica illuminazione vennero spenti per la stessa motivazione e che secondo un cronoprogramma, da concordare con il dipartimento Lavori Pubblici, vedrà la riattivazione degli stessi”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: