BILANCIO COMUNE MESSINA: caduto il numero legale in Consiglio Comunale. Rinviato a domani

Messina, 22 febbraio 2019

Caduto il numero legale in aula consiliare in cui il Consiglio Comunale si era riunito per votare il bilancio preventivo 2019/2021. Si torna a votare domani alle 9.30. Così gli ottimisti, quelli che speravano in un allineamento del Consiglio Comunale alle aspettative del sindaco sono rimasti delusi. E’ stato il Movimento 5 Stelle l’ago della bilancia. Dopo la presentazione di ben 16 emendamenti ed un ordine del giorno discussione e votazione si sono allontanati, così il Sindaco De Luca presente in aula, ha chiesto che gli emendamenti venissero “responsabilmente” ritirati, ma in aula l’accordo non è stato unanime. Il Movimento 5 Stelle, infatti, non ne ha voluto sapere di rinunciare ai propri e tutto si è arenato. Molti consiglieri sono così usciti dall’aula ed il numero legale è caduto.

Ricordiamo che il bilancio di previsione è un documento essenziale non solo per la gestione della città ma, adesso come non mai, al fine di completare la documentazione richiesta dalla Commissione Ministeriale che deve rilasciare il nulla osta per la stabilizzazione degli ultimi 76 precari comunali, che peraltro erano presenti in aula e che al momento della caduta del numero legale hanno alzato cori urlando “vergogna”.

C’era da aspettarselo però, visto che il bilancio preventivo è cosa ben diversa da quello consuntivo votato a dicembre da un Consiglio Comunale che non poteva che approvare un documento contabile che per metà apparteneva alla precedente amministrazione. Inoltre il bilancio preventivo rappresenta anche un documento politico essenziale per tutte le compagini del Consiglio Comunale, per cui gli emendamenti era una variabile assolutamente prevedibile e normale. Così come è normale la resistenza a ritirarli da parte del Movimento 5 Stelle. Domani si torna a discutere e, possibilmente, a votare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *